Assicurazione viaggi e Covid: perché è importante

Aggiornamento: 9 dic 2021

Si moltiplicano i casi di turisti bloccati all'estero a causa del Covid. Vediamo in che modo l'assicurazione viaggi può risultare molto utile in questi casi.



Pianificare un viaggio all’estero richiede da sempre una preparazione meticolosa che preveda anche un’adeguata copertura assicurativa, ma nel 2021 viaggiare fuori dall’Italia è ancora più impegnativo vista la pandemia globale in atto e le restrizioni che di volta in volta cambiano a seconda dei Paesi di partenza e di destinazione.

Per questo motivo è direttamente il Ministero degli Esteri italiano a caldeggiare la sottoscrizione di adeguate coperture assicurative prima di muoversi dall’Italia verso l’estero.


Vediamo dunque alcune delle coperture che un’assicurazione viaggi dovrebbe avere nel 2021 che stiamo affrontando tutti:

  • spese mediche, farmaceutiche e ospedaliere, che sono il primo punto soprattutto perché ogni sistema sanitario differisce dall’altro e non sempre le cure sono gratuite in tutto o in parte e il conto potrebbe risultare difficile da saldare in caso di malattia o infortunio;

  • rimborso della penale in caso di positività propria o di un familiare prima della partenza, accertata dal referto di un tampone, in modo da tutelarsi finanziariamente in caso di annullamento del viaggio;

  • rimborso della penale se si è costretti, a causa dell’isolamento imposto dalle autorità sanitarie locali, ad un prolungamento del soggiorno in caso di positività; si tratta anche in questo caso di un’importante tutela finanziaria soprattutto se il tuo budget per il viaggio o la vacanza è limitato strettamente ai giorni del soggiorno programmato;

  • rimborso del costo del tampone positivo, fatto entro 24 ore dalla fine del viaggio, del rimpatrio sanitario e dell’assistenza durante il viaggio.

I rischi di viaggiare all’estero senza assicurazione

Se decidi di partire comunque seppure sprovvisto di adeguate coperture assicurative, puoi incorrere nei rischi che stanno affrontando diversi nostri connazionali in questa estate 2021:

  • obbligo di permanenza oltre il periodo preventivato per il soggiorno a causa della positività al Covid-19, che può comportare spese mediche ma anche ulteriori spese di vitto, alloggio e viaggio (visto lo slittamento della data di rientro);

  • perdita della caparra versata per il viaggio in caso di positività accertata prima di intraprendere il viaggio;

  • spese sanitarie elevate se il Paese di destinazione ha un sistema sanitario privato in tutto o in parte.

Il nostro invito dunque è quello di affrontare questa tipologia di viaggio, qualsiasi siano le motivazioni, ben informati sulle regole vigenti, aggiornati sui cambiamenti in tempo reale circa contagi e restrizioni imposte dai vari Stati e agli stranieri, adeguatamente coperti a livello assicurativo per proteggere al massimo la tua salute ma anche il portafogli.

4 visualizzazioni0 commenti
WhatsApp-Logo.png